Mario Pittoni Ministro dell’Istruzione? “Evito di pensarci. Ma sarebbe il coronamento al mio lavoro sulla scuola”

WhatsApp
Telegram

Da pochi giorni Mario Pittoni, responsabile scuola della Lega, ha annunciato che non ricoprirà alcun ruolo come parlamentare. Si dedicherà invece alla guida del settore istruzione del Carroccio e ha concordato un ruolo all’interno di un ipotetico Governo di centrodestra. 

Perché non pensare Mario Pittoni come uno dei candidati alla poltrona più ambita di Viale Trastevere? Il diretto interessato risponde.

Evito di pensarci, anche per scaramanzia“, dice nel corso di un’intervista a Il Messaggero Veneto, aggiungendo però: “Certo, dopo l’esperienza da presidente della Commissione Cultura a Palazzo Madama sarebbe il coronamento di una carriera politica dedicata all’Istruzione e finalmente con strumenti adeguati per centrare risultati attesi da troppo tempo“.

Nel caso non fosse proprio lui a ricoprire il ruolo di Ministro dell’Istruzione il leghista non la prenderebbe malissimo. Anche perché, “si può incidere anche da viceministro o sottosegretario. Vediamo che intesa si troverà con gli alleati“.

In tal caso, Pittoni, ha già chiaro quali obiettivi centrare in caso di approdo al prossimo Governo: “Investire sul personale per poter ridurre il numero di alunni per classe così da rispettare il distanziamento anti contagio“. Inoltre, prosegue Pittoni, “non smetterò mai di ricordare che la qualità dell’insegnamento parte da un’adeguata conoscenza delle caratteristiche di ogni singolo studente. Questo resta un obiettivo impraticabile affidandosi ad un esercito di supplenti“.

Ogni anno, infatti, “gli Uffici scolastici sono costretti a cercare 150/200 mila supplenti. Per non parlare del personale amministrativo tecnico ausiliario senza il quale le scuole non riescono più ad aprire“, conclude Pittoni.

Elezioni 2022, Pittoni dice addio al Parlamento: “Mi concentrerò sull’impegno come responsabile Istruzione della Lega”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur