Mariangela Bastico, ex sottosegretario istruzione critica la chiamata diretta. “Dirigente non è un manager d’azienda”

di redazione
ipsef

Sul proprio blog, l'ex Ministro del PD critica la scelta di questo Governo di concedere ai dirigenti scolastici la possibilità di scelta dei docenti. Una proposta, quella di Renzi, che suscita già polemiche all'interno del suo partito.

Sul proprio blog, l'ex Ministro del PD critica la scelta di questo Governo di concedere ai dirigenti scolastici la possibilità di scelta dei docenti. Una proposta, quella di Renzi, che suscita già polemiche all'interno del suo partito.

Ci sono aspetti positivi, ammette la Bastico in un post inserito sul proprio blog, come le 100mila assunzioni. Ce ne sono altre, però, che lasciano perplessi.

"Il dirigente scolastico – riassume la Bastico – può chiamare direttamente, attingendo da albi di distretto, gli insegnanti, in una prima fase quelli per l’organico funzionale e quelli per le attività integrative. Sulla base di quali criteri? Sulla base di quali elementi conoscitivi?"

"In sostanza – continua la Bastico – il dirigente viene assimilato in modo improprio a un manager di un’azienda privata. Ancora una volta viene riproposto un parallelismo tra scuola ed azienda, dimostrando di non comprendere assolutamente lo specifico della scuola che è una comunità educante, alla quale dovrebbero essere applicate norme proprie."

Queste le critiche mosse.

Tutto sulla buona scuola

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione