Manzi risponde a Sasso: “Su precariato contrapponiamo fatti a propaganda”

WhatsApp
Telegram

“Assistiamo ancora una volta da parte del sottosegretario Sasso a mirabolanti promesse in tema di precariato. Nel clima di campagna elettorale, il sottosegretario all’Istruzione dovrebbe forse ricordare che è stato il governo giallorosso – con la Legge di bilancio 2021 e con la Lega all’opposizione – a prevedere 25.000 posti aggiuntivi all’organico di diritto sul sostegno nel triennio 2021/2024”.

Lo afferma in una nota la responsabile nazionale Scuola del Partito Democratico, Irene Manzi.

“Questa è un’azione concreta per contrastare il precariato, tenuto conto che nell’anno scolastico appena chiuso i posti di sostegno in deroga hanno raggiunto quota 66mila: per i prossimi anni, quindi, a sgonfiare questa sacca di precariato contribuiranno i nuovi posti di diritto (11.000 per il 2022/2023 e 9.000 per il 2023/2024). Ma non è sufficiente: noi ci prendiamo l’impegno di portare l’organico del sostegno a 150mila posti, per dare continuità e qualità all’inclusione di ragazzi e ragazze con disabilità”.

Il Partito Democratico, e non certo la Lega Nord, si è sempre impegnato in prima linea nelle aule parlamentari e nel governo per favorire una formazione iniziale di qualità e l’introduzione di percorsi diretti a favorire la progressiva stabilizzazione dei docenti precari: forse Sasso ha dimenticato la fase transitoria del FIT e, più di recente, il concorso straordinario bis rispetto al quale non abbiamo trovato la Lega al nostro fianco. Quella stessa Lega che – con il ministro Bussetti – ha eliminato con un colpo di penna il Percorso Triennale di Formazione e Tirocinio introdotto dal Partito Democratico nel 2017 che, con la sua piena messa a sistema, avrebbe favorito il progressivo riassorbimento del precariato. Alla propaganda contrapponiamo – come sempre – i fatti. Gli unici in grado di cambiare la vita dei docenti”.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur