A Mantova revoca immissione in ruolo per mancanza titolo di specializzazione sostegno

Stampa

Una docente neoimmessa in ruolo su sostegno ha ricevuto la revoca della proposta di assunzione a tempo indeterminato a seguito dei controlli sul titolo di specializzazione per le attività didattiche di sostegno.

Una docente neoimmessa in ruolo su sostegno ha ricevuto la revoca della proposta di assunzione a tempo indeterminato a seguito dei controlli sul titolo di specializzazione per le attività didattiche di sostegno.

Nell'ambito delle attività di controllo dei titoli presentati dai docenti neo assunti nell'a.s. 2014/15 una docente inclusa nell'elenco AD00 sosteno per le scuole secondarie di I grado è stata assunta sprovvista del titolo di specializzazione per l'insegnamento di sostegno nella scuola media, in quanto il titolo di specializzazione rilasciato dalla SSIS Puglia è riferibile solo all'attività didattica di sostegno per la scuola secondaria di II grado.

Pertanto la docente è stata depennata dall'elenco AD00 e viene ripristinata la sua posizione nelle classi di concorso disciplinari e nell'elenco di sostegno AD02.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 178mila

Considerato che l'azione di autotutela da parte dell'Ufficio Scolastico avviene ad una data avanzata rispetto all'inizio dell'anno scolastico, considerata altresì la particolarità e specificità dell'insegnamento di sostegno, considerato anche che è esaurita la Graduatoria ad esaurimento provinciale di AD00-Sostegno scuola media I grado, ma soprattutto in relazione all'esigenza di garantire la continuità didattica dell'attività di sostegno, la docente continuerà a prestare servizio con rapporto di lavoro a tempo determinato fino al 30 giugno 2015 presso la scuola media già precedentemente scelta.

Quello della Ssis Puglia è una problematica nota da tempo, il titolo della docente interessata risale infatti al 2008. A differenza delle altre Università in cui sono stati organizzati i corsi SSIS per il sostegno, il titolo rilasciato dall'università pugliese era valido solo per il grado di scuola per il quale era stato seguito il corso (esattamente come avviene con i corsi attualmente in svolgimento), pertanto non c'era l'iscrizione "a cascata" anche in altri ordini di scuola. Una decisione che, ancora a distanza di tempo, non manca di provocare disagi. 

E' stato questo l'errore commesso dalla docente, che potrà comunque esperire i rimedi giurisdizionali e amministrativi previsti dall'ordinamento italiano.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur