Manovra Monti e integrazione europea, sindacati di base non ci stanno e organizzano uno sciopero generale

di redazione
ipsef

red – Non ci stanno e lo dicono a chiare lettere USB, Cib-Unicobas, SlaiCobas, Snater e USI durante l’Assemblea nazionale dei delegati del sindacalismo di base che si è tenuta il 3 dicembre a Roma.

red – Non ci stanno e lo dicono a chiare lettere USB, Cib-Unicobas, SlaiCobas, Snater e USI durante l’Assemblea nazionale dei delegati del sindacalismo di base che si è tenuta il 3 dicembre a Roma.

Le misure di Monti sono state giudicate inique. Pesantissime soprattutto per i lavoratori e per le fasce di popolazione che già vivono in situazione di estremo disagio. "Inique perché – leggiamo dal comunicato – a pagare sono sempre gli stessi e manca anche quella patrimoniale che molti annunciavano e che invece è stata “sostituita” da misure ridicole."

Non vengono risparmiati Cgil, Cisl e Uil che, secondo i sindacati di base, "balbettano e chiedono maggiore equità ad un governo sordo a qualsiasi modifica e ligio esecutore dei diktat dell’Unione Europea ben sapendo che la strada che si è imboccata e che appoggiano, quella di accollare la crisi sistemica del capitale ai lavoratori e ai pensionati, è a senso unico e non prevede la possibilità di alcun ripensamento".

Una crisi che viene descritta come funzionale alla creazione di un "super-stato europeo che superi la sovranità dei Paesi e detti le regole del gioco su ogni questione, dal fisco alla difesa, dalla politica estera a quella economica, con ovvia esclusione dei salari e dei redditi."

"Viene il sospetto – continuano – che dietro la speculazione finanziaria, lo spread e l’altalena in borsa pesi molto la necessità di accelerare il processo di unificazione sotto la guida tedesca e francese, oltre che la difesa degli interessi della finanza internazionale."

I sindacati di base non ci stanno e preannunciando nelle prossime ore la decisione in ordine alla data dello sciopero generale e generalizzato da convocare in relazione con tutte le forze sindacali indipendenti e di classe interessate e con le
componenti sociali disponibili.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione