Manovra, mancano 5 miliardi per la tutela delle retribuzioni dei dipendenti statali. Anief: servono altri 150 euro al mese

WhatsApp
Telegram

La Legge di Bilancio si conferma avara nei confronti della scuola: il Governo stanzia un assegno una tantum per aumenti nel solo 2023 pari a un +1,5%, ma decide di non allineare l’indennità di vacanza contrattuale al 50% del tasso di inflazione programmata (+11,4% per il biennio 2022/2023): “Così si viola il patto con le parti sociali, a partire dall’accordo raggiunto per l’Istruzione e la Ricerca il 10 novembre con il ministro Giuseppe Valditara, dopo l’abolizione della scala mobile. Servono sei miliardi per pagare indennità di vacanza contrattuale: la verità è che oltre gli aumenti del Ccnl 2019/21 ci servono altri 150 euro dal 1° gennaio 2023 mensili per legge, altro che 30 euro una tantum”.

“Detto che il precedente Esecutivo rispetto a un aumento del costo della vita stimato +1,5% aveva disposto aumenti automatici dello 0,5%, la mancata assegnazione dei finanziamenti avrà un effetto pesante: dal 1° gennaio, ben tre milioni e mezzo di dipendenti pubblici, a fronte di aumenti attesi automatici in busta paga di 150 euro lordi, avranno 30 euro lordi con un impoverimento consacrato e non artigianato dalla legge dai furti dubbi di legittimità costituzionale. Sempre in attesa del rinnovo del contratto per il triennio 2022/2024. E non va bene nemmeno per i pensionamenti, perché si prevede l’anticipo con penalizzazioni anche per chi ha versato i contributi per decenni. Inoltre, dal 1973 i militari hanno il riscatto gratuito degli anni universitari: dopo 50 anni, il nostro sindacato lo chiede per tutti gli statali”, ha concluso Pacifico.

Per superare questa pesante stortura, Anief, insieme a Confedir, con un emendamento specifico depositato in legge di bilancio ha chiesto l’allineamento dell’indennità di vacanza contrattuale così come di tutti gli assegni delle pensioni anche superiori a 4 volte il minimo INPS.

Tutti gli emendamenti predisposti da Anief per migliorare il DL 176 Aiuti quater e rispondere alle emergenze della scuola: cliccare qui.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur