Manifestazione Docenti Napoletani Immobilizzati, ULMScuola: Miur si ostina a negare diritto al rientro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato ULM Scuola  – ULMScuola è stata l’unica associazione del personale della scuola presente alla manifestazione del 22 agosto 2017 presso l’USR Campania indetta dall’Unione Docenti Napoletani Immobilizzati. Gli insegnanti hanno voluto esprimere il disagio e il malcontento nei confronti delle disposizioni del MIUR che ancora una volta si ostina a voler negare loro il diritto ad avvicinarsi.

È storia recente e ormai cristallizzata che al termine delle nomine annuali,
centinaia di posti di sostegno in ogni ordine e grado rimarranno vacanti e
saranno assegnati dai dirigenti scolastici a precari, il più delle volte, non solo privi del titolo di specializzazione ma addirittura dell’abilitazione.

Pertanto, fatti salvi i diritti dei precari abilitati e in possesso del titolo di specializzazione (e delle famiglie degli alunni diversamente abili) ad avere l’accantonamento del posto utile a stipulare una supplenza annuale, la nostra associazione ritiene che le disponibilità residue debbano essere assegnate in regime di assegnazione provvisoria interprovinciale prioritariamente ai docenti di ruolo fuori provincia, al fine di consentire loro l’avvicinamento ai propri cari e di mitigare gli effetti nefasti e drammatici della famigerata legge 107/2015 detta “Buona Scuola”.

ULMScuola ha sostenuto i colleghi nelle loro richieste indipendentemente dai “numeri” e il supporto continuerà anche in futuro, riservandoci concrete e reali azioni da intraprendere a tutela di ogni singolo docente.

Prof. ENNIO ECUBA

Versione stampabile
anief anief
soloformazione