Manifestazione del 5 ottobre, Preside sospende studenti. USB: manifestare è un diritto

Di
WhatsApp
Telegram

red – La vicenda si svolge a Lamezia Terme, dove il preside di un istituto tecnico ha sospeso gli studenti che si sono assentati da scuola giorno 5 ottobre in occasione dello sciopero nazionale contro le politiche scolastiche dell’attuale Governo.

red – La vicenda si svolge a Lamezia Terme, dove il preside di un istituto tecnico ha sospeso gli studenti che si sono assentati da scuola giorno 5 ottobre in occasione dello sciopero nazionale contro le politiche scolastiche dell’attuale Governo.

E’ intervenuto il sindacato USB, affermando il diritto a manifestare e citando gli artt.17, 21 e 34 della costituzione che richiamano i primi il diritto a manifestare ed il terzo ad avere una scuola pubblica statale che funzioni.

Quindi, secondo il sindacato, una decisione illegittima, anche perchè, a quanto riferisce in un comunicato, gli studenti minorenni erano stati giustificati dai genitori e i maggiorenni "hanno lgittimamente deciso da soli".

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito