Mandato in una scuola a 100 km da casa: non può fare cambio con una cattedra di una rinuncia

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I docenti immessi in ruolo spesso vengono assegnati a scuole lontane, anche se nell’ambito di scelta.

Accade però che in seguito possono esserci rinunce di vincitori che hanno scelto prima e quindi si liberino delle cattedre più comode per coloro che sono stati assegnati dopo su quanto rimasto.

E’ accaduto anche ad un docente di Varazze che è stato mandato a 100 km da casa. Nel frattempo si è liberata una cattedra, ma il nostro non può cambiarla.

Il direttore dell’ufficio scolastico regionale ha escluso perciò la possibilità di cambio cattedra, che andrà invece ad un supplente: il problema è di difficile gestione, dice. Occorrerebbe probabilmente riconvocare tutti i candidati e rifare le assegnazioni.

Intanto i sindacati sono intervenuti nella questione e si attendono sviluppi, speriamo positivi.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione