Mancano le aule dopo i danni dell’alluvione del 2021, le lezioni si svolgeranno in piazza per gli studenti di un liceo di Catania

WhatsApp
Telegram

Al Liceo Scientifico Boggio Lera di Catania, a causa del crollo avvenuto durante il periodo delle alluvioni che colpirono Catania e la Sicilia orientale nell’autunno del 2021, mancano ancora molte aule. Per questo motivo gli studenti faranno, a turno, lezione all’aperto.

Lo racconta Il Corriere della Sera, rimarcando come studenti, docenti ed il Dirigente scolastico più volte hanno fatto sentire la loro voce per sensibilizzare le istituzioni sul grave problema infrastrutturale che riguarda la loro scuola, che ha ricadute importanti sul piano organizzativo, logistico e didattico.

Il crollo nella sede centrale (che si trova in via Vittorio Emanuele), del Liceo Scientifico e Linguistico Boggio Lera, avvenne il 10 novembre del 2021.

Per andare incontro all’emergenza le lezioni si sono svolte in varie strutture e a distanza, utilizzando la Dad, in attesa di una soluzione, che però non è ancora arrivata.

Motivo che ha portato il preside Donato Biuso a decidere di iniziare le lezioni all’aperto da lunedì al 13 maggio: dalle 8:15 alle 12:15, una classe del liceo scientifico Enrico Boggio Lera di Catania, a rotazione, svolgerà la propria attività didattica in Piazza Dante lato Ovest, nel piazzale antistante l’ingresso dell’Università.

Si tratta di una iniziativa adottata per “ricordare alle autorità e all’opinione pubblica che ancora oggi non sono stati risolti i problemi nati in seguito al crollo di una parte del tetto della sede centrale avvenuto il 10 novembre del 2021”. Il Dirigente Biuso, aggiunge: “Come è scritto nella nostra Costituzione, deve essere garantito il diritto allo studio”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur