Mancano insegnanti di sostegno in tutta Italia: invia la messa a disposizione Doocenti.it

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

I’anno scolastico non procede nei migliore dei modi, gli istituti sono alle prese con le nomine dei docenti ma si trovano a dover gestire una vera e propria emergenza, principalmente per gli incarichi di sostegno.

I Dirigenti Scolastici sono ancora alla ricerca di docenti sopratutto in: Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Toscana, e Piemonte in queste regioni si è riscontrata la maggiore necessità di supplenti. Richiestissimi sono supplenti di sostegno, insegnati di matematica per la scuola secondaria inferiore e docenti di lingue (soprattutto di Inglese).

Il modo più rapido e veloce per reclutare docenti che vadano a coprire questi posti è la domanda di Messa a Disposizione. La MAD, infatti, è un’autocandidatura che l’aspirante docente invia ai Dirigenti Scolastici di varie scuole e tramite questa rende nota la sua disponibilità a ricoprire incarichi di docenza.

Possono presentare domanda di Messa a Disposizione tutti gli aspiranti insegnanti in possesso dei requisiti minimi per l’insegnamento, cioè una Laurea o un Diploma che diano accesso a una o più Classi di Concorso. Possono presentare la MAD anche i docenti già iscritti alle graduatorie di II e III fascia.

La domanda di Messa a Disposizioneè lo strumento che permette agli aspiranti docenti e a tutti coloro che ambiscono a lavorare all’interno della scuola di farsi conoscere dai Dirigenti Scolastici degli istituti, inviando la propria candidatura anche a centinaia di istituti.

Ottenere incarichi di supplenza su posti di sostegno è possibile non solo per coloro che sono in possesso dell’abilitazione o della specializzazione, ma anche per coloro che non possiedono tali titoli.

Logicamente, i primi ad essere contattati dalle scuole saranno coloro in possesso di specializzazione/abilitazione; verranno di seguito contattati gli iscritti alle graduatorie e poi coloro che hanno presentato domanda di Messa a Disposizione per sostegno.

Inviare la Messa a Disposizione è consigliabile perché le scuole sono sempre alla ricerca di supplenti; infatti come in questo periodo , le graduatorie non sono sufficienti a coprire tutte le necessità all’interno della scuola; allora il Dirigente Scolastico si appellerà a tutte le candidature spontanee giunte con la messa a disposizione, questo e proprio un ottimo periodo per candidarsi e ottenere un incarico di supplenza 

Inoltre ottenere incarichi di supplenza attraveso la domanda di messa a disposizone ti permette di maturare punteggio, spendibile sia per l’aggiornamento delle graduatore che per i concorsi previsti per il 2020 

È sufficiente investire pochi minuti per poter entrare in contatto con centinaia di istituti. 

È giunto il momento di darti un’opportunità! Non farti sfuggire questa occasione! Dai una svolta alla tua carriera

 

 

Metti subito a disposizione le tue competenze! Registrati e invia subito la tua Messa a Disposizione su www.Doocenti.it

Doocenti.it è anche su Facebook all’indirizzo mettendo un “mi piace” alla pagina rimarrai sempre aggiornato sulle nostre attività.

 

PARTECIPI AL CONCORSO ? RICEVI TUTTE LE INFORMAZIONI SUI 24 CFU 

CONSULTA L’OFFERTA FORMATIVA 2019/2020 DI DOOCENTI.IT

Versione stampabile
Argomenti: