Mancano gli insegnanti: record in un istituto comprensivo romano

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il triste record per la mancanza di docenti arriva dall’istituto comprensivo romano Anna Frank, dove s’inizia l’anno scolastico senza la metà degli insegnanti previsti in organico.

Particolare disagio nella scuola di via Cornelia a Roma. A riferirlo è Il Messaggero.

Sui 49 insegnanti previsti per le elementari, me ne sono trovati subito 16 in meno, ai quali se ne sono aggiunti altri 3 andati in malattia. Sono pochi i supplenti che accettano una destinazione come questa, periferica e lontana dalle stazioni della metropolitana. Su 15 chiamate che ho fatto lunedì, solo 5 insegnanti hanno accettato. Non è questo il modo di far funzionare le scuole, bisognerebbe eliminare il precariato, razionalizzare le graduatorie e dare ai dirigenti la facoltà di fare chiamate dirette” spiega il nuovo dirigente scolastico dell’istituto.

Per risolvere la complicata situazione alcuni docenti si sono offerti di svolgere 30 ore settimanali anziché 24. Il preside pensa sia opportuno ridurre l’orario di lezione, e così gli studenti della primaria non andranno a casa alle 16:30 ma alle 14:30, mentre quelli della media usciranno alle 13:00 e non alle 14:00.

Non mancano i disagi anche per le famiglie degli oltre 1000 alunni. Qualcuno di loro ha trovato sistemazione temporanea con baby-sitter, altri si sono visti obbligati a chiedere permessi dal lavoro per prendere i propri figli o farsi aiutare da amici e familiari.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione