Manca insegnante di sostegno, ritira figlia da scuola: non volevo più vederla soffrire

di redazione
ipsef

item-thumbnail

È successo a Sassari, la figlia disabile 19enne non avrà l’insegnante di sostegno: “Non volevo più vederla soffrire seduta al banco da sola mentre gli altri fanno lezione”.

“Fede lascia la scuola .ma non per sua volonta”
Ho 19 anni sono una ragazza speciale con tanta volontà dovrei frequentare il 4 anno all”Istituto d”arte dico dovrei perché la mia mamma oggi mi ha ritirato da scuola,
Passo le mie ore seduta in classe a guardare gli altri studenti e sapete perché?, perché non mi danno ciò che mi spetta. le insegnanti e gli educatori.quindi come potete vedere dalle mie foto a malincuore lascio la scuola ORA CHIEDO POLITICI.PRIMO CITTADINO DOVE SIETE in quanti mi risponderete chiedo a tutti di fare arrivare la mia voce più lontana possibile” è il duro sfogo di Federica su Facebook, rimasta senza il docente di sostegno.

La giovane, affetta da disabilità mentale, non andrà più a scuola per decisione della madre che non voleva più vedere la figlia soffrire. “È un gesto estremo, lo so – spiega la donna a RepubblicaSpero che almeno così qualcuno si accorga del disagio che sta vivendo e ci aiuti. Non può fare nemmeno educazione fisica o il laboratorio di moda“.

Sono felice per il fatto che la denuncia sia arrivata fuori dalla Sardegna. Perché il nostro è un problema che vivono tantissime altre mamme e tantissimi altri figli” continua la mamma di Federica.

E il dramma della giovane studentessa è infatti lo stesso di tantissimi altri studenti. Un inizio anno definito “disastroso” pochi giorni fa dalla FIRST, con oltre 80mila posti in deroga. Una mancanza coperta, dove possibile, con docenti non forniti di titolo di specializzazione.

Proprio per questa situazione l’Usr per la Liguria ha organizzato un corso specifico di formazione per gli insegnanti di sostegno non specializzati, alla fine del quale sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione