Mamme spagnole “senza veli” per pagare lo scuolabus dei loro figli

di Giulia Boffa
ipsef

Giulia Boffa –  Alcune mamme spagnole si spogliano per denaro: non per sé stesse, sia chiaro, ma per uno scuolabus.

Giulia Boffa –  Alcune mamme spagnole si spogliano per denaro: non per sé stesse, sia chiaro, ma per uno scuolabus.

L’istituto scolastico "Evaristo Calatayud" situato in prossimità di Valencia non poteva più disporre dello scuolabus per mancanza di fondi, ma le intrepide mamme non si sono scoraggiate ed hanno realizzato un calendario un po’ hot a 5 euro la copia.
 
In poco tempo hanno racimolato  quanto basta per 3 mesi di trasporti.
 
Le foto in biancheria intima dietro ad un passeggino, o seminude dietro un paio di forbici o con zainetto sulle spalle, hanno fatto sì che 36 bambini dal 7 gennaio potranno raggiungere la scuola "Evaristo Calatayud". 
 
Un banchetto davanti al municipio fa ben sperare alle mamme "spudorate per amore" di riuscire ad arrivare a raccogliere fondi per tutto l’anno.
Versione stampabile
soloformazione