Mamma vegana contro il costume di Carnevale scelto dalla scuola. Critiche dal web: “Le maestre per 1.500 euro al mese già sopportano 30 bambini per classe che urlano, adesso anche questi lamenti”

WhatsApp
Telegram

Con l’avvicinarsi del Carnevale, anche le polemiche sono all’ordine del giorno. Una madre in Spagna, segnala Il Messaggero, ha espresso il proprio disappunto nei confronti della scuola, perché ha scelto di far indossare alla figlia il costume di un pescatore.

La madre vegana ha pubblicato un video in cui si lamenta del fatto che la scuola abbia scelto il costume da pescatore per sua figlia. Questo costume è in contrasto con i suoi valori e “attacca i suoi principi etici”. “È un modo per indottrinare”, ha scritto la donna nel testo che precede il video, che ha già raccolto più di 90.000 visualizzazioni e molti commenti.

Alcuni sostengono il rispetto della volontà della madre e della figlia di non essere costretti a indossare il costume da pescatore, poiché ciò va contro la loro etica vegana. Altri, tuttavia, non capiscono l’obiezione e criticano la madre per concentrarsi su questioni così superficiali in un momento in cui ci sono problemi più importanti.

“Le insegnanti guadagnano 1.500 euro al mese per gestire 30 bambini urlanti in classe e ora devono sopportare anche la madre vegana”, ha scritto un utente di Twitter in merito al video che ha innescato il dibattito.

Il video della mamma su Tik Tok (clicca qui)

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri