Mamma finlandese critica sistema scolastico italiano. I sindacati: “Non abbiamo bisogno né di esempi né di morale”

WhatsApp
Telegram

La vicenda della famiglia finlandese, innamorata della Sicilia, che aveva deciso di trasferirsi a Siracusa, salvo poi abbandonare la città per via di sistema scolastico carente, continua a far discutere. Anche i sindacati prendono posizione.

Per Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti: “La scuola Italiana ha 8 milioni di alunni. Qui si parla di uno o due finlandesi di cui non sappiamo nulla. La percentuale di persone che offendono scuola ed insegnanti ce l’abbiamo già in Italia. Non serve importare dall’estero”.

Per il segretario generale della Uil Scuola, Giuseppe D’Aprile, invece, “la scuola italiana non ha bisogno né di esempi né di morale. La scuola, come da noi pensata, laica e libera, dovrebbe essere lasciata fuori da sterili polemiche e da inutili strumentalizzazioni da parte di genitori – leggendo i social si tratta di questo – e da chi non la conosce arrogandosi il diritto di denigrarla. Chi parla male della scuola italiana non fa altro che parlare male del proprio paese. Difendiamo la scuola statale e nazionale e più rispetto per chi vi lavora con tanto amore e passione”.

Leggi anche

Metodo finlandese, parla il ministro: “100 anni fa eravamo poveri, ora siamo un Paese all’avanguardia. Da noi i docenti vengono pagati di più e sono rispettati” [VIDEO]

Meno compiti, materie accorpate e docente al centro della didattica. Il modello finlandese sbarca in Italia: ecco il Mof

Mamma finlandese critica il sistema scolastico italiano. C’è chi dice no: “Parole arroganti e atteggiamento da saccente”

Mamma finlandese “scappa” dall’Italia con i figli: “Il sistema scolastico italiano è povero, non ne vale la pena”. La lettera integrale

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro