Maltempo ed edilizia scolastica, corteo degli studenti a Cagliari

Stampa

Il maltempo, sebbene sembra aver allargato la morsa in cui ha tenuto prigioniero il nostro Stivala, continua a far discutere.

Nei giorni scorsi, abbiamo puntualmente riportato le notizie relative alle scuole chiuse a causa del freddo, contro i quale molte scuole italiane non sembrano essere attrezzate per guasti e malfunzionamenti vari degli impianti di riscaldamento.

Il freddo è stata una delle cause che, insieme alle cattive condizioni dell’edilizia scolastica, ha spinto gli studenti di Cagliari ad organizzare un apposito corteo.

Organizzatori della manifestazione sonon stati da Eureka e  Rete degli studenti medi di Cagliari.

Queste, come apprendiamo dall’Ansa, le parole di Agnesi Setti, coordinatrive di Eureka: “E’ inaccettabile che gli studenti siano costretti a trascorrere il normale orario scolastico in strutture con carenze tanto gravi. E ancora “Chiediamo un investimento strutturale e non più interventi temporanei che si sono sempre rivelati inefficienti oltre ad essere inutilmente costosi”.

A breve, ha affermato sempre la Setti, sarà proposto agli studenti un questionario: “Vogliamo raccogliere dei dati per documentarci sulle condizioni delle scuole sarde – dice ancora la coordinatrice di Eureka – ed agire per avere un intervento strutturale su tutto il territorio”.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata