Malpezzi, candidato Giuliano M5S collabora ancora con la Fedeli ed ha applicato la 107

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sulla questione del candidato del Movimento 5 Stelle Salvatore Giuliano a Ministro dell’istruzione interviene la responsabile scuola del PD.

Giuliano, afferma la Malpezzi, ha lavorato per la stesura della legge 107, facendo parte del “Cantiere 2” ed ha lavorato con la Giannini a pieno compimento della 107. “Ha partecipato attivamente alla Buona Scuola“.

In particolare, la responsabile del PD prova a smentire le affermazioni di Giuliani relativamente alla sua volontà di distacco dalla 107.

Se ne accorge tardi – afferma – Perché dopo la votazione della 107, durante il primo anno di applicazione, decide di rimanere al MIUR e accetta un altro incarico anche dalla Fedeli, di andare ad insegnare ai dirigenti come applicare la 107, l’incarico incarico del 2 febbraio 2017. Quella riforma che lui vuole smantellare.”

Fino al mese scorso – rincara la Malpezzi – Giuliano era tra i partecipanti a “Futura”, La messa in atto del MIUR per innovazione la didattica digitale. E sta partecipando al tavolo per innovazione la metodologica per applicare la 107.

Nel profilo – continua –  trovate le FaQ di spiegazione della 107, io ho fatto gli screenshot.

Parliamo di un uomo che ha attivamente lavorato con Renzi e Gentiloni che ci sta ancora lavorando e che mette in atto cose della Buona Scuola

Ha attivato – ricorda – anche la chiamata per competenze, rilasciando intervista presentando i docenti scelti.

Giuliano cosa vuoi smantellare? – chiede riferendosi alla riforma – Perché allora l’hai applicata in modo efficace?

Se hai cambiato idea nell’ultima settimana, quale credibilità puoi avere?

Noi che ti conosciamo – che ti conosciamo – sappiamo che le tue parole non sono le tue, sono le tue quando dici che 107 va migliorata.

Giuliano (M5S): ascolterò tutti, a partire dai docenti, ed eliminerò anche carichi amministrativi

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione