Malattia ATA, quando certificato telematico e quando cartaceo

di redazione

item-thumbnail

Malattia del personale ATA che si reca a visita specialistica: è sufficiente il certificato cartaceo o è necessario anche in questo caso quello telematico?

Chiedo delucidazioni sulla classificazione di malattia di supplente ass. amm. al 31 Agosto.

Nel caso di certificato medico specialistico (ortopedico) sul quale il medico prescrive, in seguito a diagnosi/ trattamento in day hospital, un periodo di riposo, come si procede?

È sufficiente tale certificato medico specialistico per qualificare l’assenza come malattia retribuita o è necessario un certificato dell’INPS con numero PUC?

Cioè, il soggetto deve far trascrivere dal medico di base il certificato per inoltrarlo all’INPS?

I colleghi mi riferiscono che è sufficiente il certificato specialistico, e non si ha bisogno d’altro.

Resto in attesa di responso.

di Giovanni Calandrino – Innanzitutto iniziamo dicendo che, il dipendente non è più obbligato ad inviare tramite raccomandata A/R o recapitare le attestazioni di malattia alla propria scuola di servizio in quanto ai sensi dell’art. 55-septies co. 2/4, del D. Lgs n. 161/2001, compreso D. Lgs n. 150/2009 e dalle successive disposizioni di attuazione, l’invio del certificato medico avviene in modalità telematica.

Nel caso in cui il medico sia impossibilitato all’invio on-line del certificato di malattia (es. mal funzionamento del sistema telematico), il lavoratore potrà presentare alla propria scuola la certificazione e l’attestazione di malattia in forma cartacea.

Se la prognosi è certificata dal medico fiscale, non è necessario l’invio della certificazione del medico curante, in quanto il medico fiscale è un medico convenzionato con il SSN.

Qual è il medico che può certificare la malattia?

I medici di famiglia di medicina generale convenzionati, la guardia medica, ospedali e pronto soccorso, strutture ambulatoriali delle ASL. Sono esclusi i medici liberi professionisti non convenzionati, medici dipendenti da strutture private non convenzionate con il SSN.

Dunque alla domanda: in caso di visita specialistica basta il certificato cartaceo o deve esserci anche quello del medico curante on line con il codice PUC?

Se il medico specialista è convenzionato con il SSN basta il solo certificato cartaceo.

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads