Magistrato antimafia agli studenti: abbandonate l’idea che il mondo funzioni con le raccomandazioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Antonio Di Matteo magistrato della procura nazionale antimafia, durante un incontro con gli studenti calabresi, li ha esortati a cambiare mentalità e a porsi con una visione diversa nei confronti del mondo del lavoro. 

“Dovete modificare il vostro modo di pensare. Sovvertire l’idea che il mondo funzioni con i favori e le raccomandazioni” ha detto Di Matteo agli studenti.

“La Calabria nel mondo è conosciuta per la ‘ndrangheta e senza paternalismi vi dico: documentatevi e non siate indifferenti al problema, perché le mafie uccidono in maniera silente la vostra libertà. Non siate gregge, ma cittadini consapevoli”. Il discorso è riportato da Corrieredellacalabria.it

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione