Maestro si uccide dopo false accuse di violenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un maestro francese si è ucciso dopo essere stato ingiustamente accusato di violenze verso un alunno, mentre in realtà lo aveva solo preso per un braccio, ferendolo lievemente alla schiena strisciando su una parete.

Denunciato dai genitori, offeso dagli altri genitori, isolato dalla scuola, si impicca ad un albero nel bosco, dopo aver salutato la moglie.

Ai funerali partecipano solo pochi colleghi perché per la dirigenza le lezioni non potevano essere sospese.

Per lui in Francia si è attivato un movimento di protesta, #PasDeVague, che lotta contro le violenze ai docenti da parte degli studenti e dei genitori.

Fonte

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione