Maestre in sciopero della fame, docenti II fascia GI: le sosteniamo e sciopereremo il 3 maggio per riapertura GaE

di redazione
ipsef

item-thumbnail

inviato da prof. Eleonora Melidoni (rappresentante gruppo docenti seconda fascia di Istituto) – I docenti delle scuole medie e superiori sono solidali con le maestre, si uniscono allo sciopero della fame e manifestano il 3 maggio a Roma.

I docenti precari di seconda fascia d’istituto sono già stati valutati dal Miur con l’esame di stato abilitante per l’insegnamento. Malgrado questo devono essere sottoposti ad una ulteriore valutazione in cui gli anni di servizio valutati sono pochissimi; in qualsiasi lavoro l’esperienza è non solo richiesta, ma altamente valorizzata perché sinonimo di competenza.

Questa concessione si traduce nel Transitorio o terzo anno di Fit e prevede la creazione di una graduatoria regionale di merito che doveva essere riservata ai soli docenti precari abilitati. Invece saranno ammessi anche i docenti di ruolo, e , cosa gravissima, sarà impossibile chiedere trasferimento dalle regioni in cui si sostiene il concorso.

Abbiamo calcolato che sia al nord che al sud ci sono classi di concorso che richiederanno anche più di venti anni per esaurire le graduatorie regionali.

Non è concessa la possibilità di mobilità nemmeno nel caso in cui in altre regioni ci sia necessità di docenti. La Commissione per le petizioni del parlamento europeo si è espressa con preoccupazione seria nei confronti del governo italiano per la reiterazione di contratti a tempo determinato e che ha esortato ad “abbandonare questo comportamento sbagliato rapidamente”. Ha chiesto, inoltre, risposte convincenti circa la procedura d’infrazione già aperta in passato per lo stesso motivo contro il governo italiano. Inoltre la sentenza Mascolo del 26 novembre 2014 ha stabilito che si deve provvedere all’ assunzione dei docenti con più di 36 mesi di servizio . In tal modo lo stato italiano è inadempiente nei confronti diritto europeo.

Il coordinamento nazionale dei docenti di seconda fascia si unisce ai diplomati magistrali nello sciopero della fame per chiedere un’adeguata stabilizzazione attraverso la riapertura delle GaE.

Si richiede il reclutamento attraverso il doppio canale delle graduatorie regionali ottenute dall’ ulteriore esame imposto e dalle graduatorie ad esaurimento.

Condividiamo la proposta di decreto legge o di disegno di legge urgente che sarà presentata da Anief alle commissioni speciali e che è già stata consegnata al Miur

Versione stampabile
soloformazione