Maestre con laurea per la secondaria: quando e come il passaggio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Numerose maestre in possesso di laurea utile per l’insegnamento nella scuola secondaria, chiedono quando e come poter richiedere il passaggio. 

Sono entrata di ruolo nella scuola primaria con il concorso 2016.
Avendo una laurea in lingue del vecchio ordinamento, potrò chiedere il passaggio alla scuola secondaria di I o II grado?
Quanti anni di servizio occorrono? Grazie

Mobilità professionale: serve l’abilitazione

Per richiedere il passaggio di ruolo (da infanzia o primaria alla scuola secondaria) è necessario aver superato l’anno di prova nel ruolo di attuale titolarità (quindi non contano gli anni ma quando si supera l’anno di prova).
Il requisito prevede inoltre il possesso dell’abilitazione per la classe di concorso richiesta.
La nostra lettrice al momento, pur avendo probabilmente superato l’anno di prova, non possiede l’abilitazione per richiedere il passaggio di ruolo.

Come si consegue l’abilitazione per la secondaria

Al momento non ci sono corsi specifici, né per i precari, nè per i docenti di ruolo.

Si è in attesa del bando di concorso per la scuola secondaria, che dovrebbe arrivare nel corso del 2019. Bisogna precisare che il concorso sarà bandito solo per le regioni e per le classi di concorso con posti disponibili nel biennio di riferimento.

I candidati che superano tutte le prove del concorso acquisiscono l’abilitazione all’insegnamento per quella classe di concorso.

Quindi il concorso dà una doppia possibilità: una nuova immissione in ruolo qualora si rientra nel numero dei vincitori  e il posto è nella provincia desiderata, oppure l’abilitazione da poter sfruttare per la domanda di mobilità.

Naturalmente si tratta di un procedimento lungo, nel frattempo la docente può controllare se la sua laurea è idonea per l’insegnamento, cioè se ha tutti i CFU per l’accesso alla classe di concorso richiesta.

I docenti della primaria che accederanno al concorso della secondaria in quanto in possesso di titolo di studio valido, saranno esonerati dal conseguimento dei 24 CFU.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione