Maestra sospesa, Sgarbi: “Insulto alla cultura cristiana, Valditara ponga rimedio e le offra adeguato riconoscimento per il suo impegno in ambito culturale”

WhatsApp
Telegram

Il sottosegretario per la Cultura, Vittorio Sgarbi, sollecita il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, a revocare la sospensione all’insegnante il cui stipendio è stato ridotto a metà per aver permesso agli studenti di recitare preghiere prima delle vacanze di Natale.

Sgarbi sostiene che l’evento sia incomprensibile, soprattutto considerando le dichiarazioni della docente che afferma di non aver imposto alcunché, ma di aver semplicemente accolto le richieste degli studenti.

La sospensione viene vista come un insulto alla cultura cristiana, alle tradizioni e alla storia del paese, che è profondamente legata al Cristianesimo. Il sottosegretario si dice convinto che il Ministro dell’Istruzione e del Merito vorrà porre rimedio a questa situazione ingiusta.

Inoltre, Sgarbi comunica di aver incaricato i suoi uffici di invitare l’insegnante presso la sede del Ministero della Cultura a Roma. Invece di sospenderla, si propone di offrire un adeguato riconoscimento per il suo impegno nell’ambito culturale e educativo.

Leggi anche

Maestra sospesa per una preghiera in classe, ecco cosa sta dietro alla sospensione. Le parole dell’USR Sardegna

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia