Maestra sospesa, il Ministero precisa: la revoca dei provvedimenti disciplinari non rientra tra i nostri poteri

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha fornito precisazioni in relazione alla vicenda della sospensione di una docente a Oristano.

In base alla legge, il Ministro non ha la competenza per revocare provvedimenti disciplinari, tuttavia ha la facoltà di ordinare ispezioni per verificare la regolarità del procedimento. La competenza disciplinare è infatti esclusiva dell’amministrazione e non degli organi politici.

Il Ministro si è immediatamente impegnato a ottenere una relazione dettagliata sul procedimento disciplinare e sulle accuse mosse alla docente. Su richiesta del Ministro, l’amministrazione ha inoltre incaricato tre ispettori, scelti tra persone con particolare esperienza e competenza, di verificare la regolarità del procedimento e la completezza dell’istruttoria.

Leggi anche

Sospesa per aver recitato preghiere in classe, la docente si difende: “Ho chiesto scusa. Inni religiosi in classe? Non è così”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri