Maestra sospesa da Dirigente, aveva denunciato maltrattamenti. Tribunale revoca provvedimento

di redazione

item-thumbnail

È successo in una scuola elementare pavese. I fatti risalgono a un anno fa, ma soltanto oggi sono stati diffusi dall’Ansa che ha ripreso la notizia da La Provincia pavese.

L’alunna manifestava disagio e pianti frequenti in classe, oltre ad avere evidenti lividi, così un’insegnante ha deciso autonomamente di denunciare il fatto alle forze dell’ordine, dopo averlo riferito alla preside dell’istituto.

La dirigente ha quindi deciso di sospendere la maestra per un giorno, senza retribuzione, per aver arrecato un danno all’immagine della scuola. La maestra si è rivolta al Tribunale di Pavia, che ha invitato la nuova dirigente scolastica a revocare la sospensione e a pagare la docente per la retribuzione mancata. L’udienza è stata aggiornata a dicembre.

L’intervento di De Cristofaro

Sulla vicenda è intervenuto anche il Sottosegretario all’istruzione De Cristofaro: “Nell’amministrazione scolastica di questo Paese episodi del genere non dovrebbero mai accadere, e non dovranno mai accadere.

La vicenda della maestra di Pavia che prende l’iniziativa, essendo rimasta inascoltata, di denunciare un caso di violenza verso un minore  e che si ritrova punita per aver danneggiato l’immagine della scuola ha dell’incredibile“.

L’amministrazione scolastica dovrebbe piuttosto ringraziare la sensibilità e l’attenzione di questa docente – prosegue il Sottosegretario del Miur – altro che portare per le lunghe l’iter burocratico-giudiziario“.

Spero che in tempi rapidissimi si possa annullare l’assurdo provvedimento di sospensione – conclude De Cristofaro – per rimediare a quello che è, in tutta evidenza, un grave errore. E chiedere scusa alla maestra, alla quale esprimo tutto il mio sostegno e la mia solidarietà“.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione