“Maestra, posso andare in bagno?” Alunno scappa da scuola e torna a casa

WhatsApp
Telegram

Un bimbo di 6 anni, frequentante la prima classe di una scuola primaria a Milano, si è reso protagonista di un episodio, per fortuna, con un lieto fine. 

Dopo aver chiesto alla maestra di andare in bagno, il piccolo alunno sarebbe scappato, segnala Fanpage, senza che nessuno abbia fermato la sua corsa: né i cancelli dell’istituto, che erano evidentemente aperti, né il personale scolastico nei corridoi. In primo luogo la stessa maestra, che non si sarebbe nemmeno accorta che il piccolo era assente in classe da ormai troppo tempo. Complice, probabilmente, l’ultima campanella che sarebbe suonata di lì a breve, e il caos dell’uscita da scuola.

“La scuola, completamente senza sorveglianza e con i cancelli aperti, non si è accorta che il bambino fosse uscito e ritornato a casa”, ha raccontato un genitore a MilanoToday. “Un tempo molto lungo, durante il quale poteva consumarsi una vera tragedia”.

I genitori del piccolo si sono ritrovati il proprio figlio davanti al portone di casa, mentre lo immaginavano al sicuro sui banchi. “Erano furiosi per la gravità dell’evento”, riportano i quotidiani online.

La scuola, scusandosi per l’accaduto, ha emanato una nuova circolare che impone severa vigilanza sulle aperture.

Non si tratta di un episodio isolato. Già a inizio ottobre, in Puglia, due bimbi erano riusciti ad eludere la sorveglianza e scappare da scuola: sono stati ritrovati in un esercizio commerciale della zona e riconsegnati ai rispettivi genitori.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur