Maestra maltratta studenti, PM chiede condanna dirigente per omesso controllo. Rischia 2 anni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Non soltanto la maestra come responsabile dei maltrattamenti, ma anche il dirigente scolastico. Questa la richiesta del Pubblico Ministero per un caso di maltrattamenti in un asilo del Piemonte.

La vicenda

I fatti sono di quest’anno e hanno visto protagonista una maestra arrestata da carabinieri a gennaio per presunte vessazioni e umiliazioni cui sottoponeva gli alunni. Secondo l’accusa la maestra aveva instaurato un clima di “intimidazione, sottomissione e terrore” tra i bambini.

Chiesti 2 anni e 4 mesi per il dirigente

Non solo la maestra, secondo il PM che si sta occupando del caso, ad essere responsabile è anche il dirigente scolastico che è accusato di omesso controllo per non aver impedito alla maestra di adottare comportamenti vessatori.

La notizia è di due giorni fa e gli occhi puntati su quanto avverrà sono tanti. Il coinvolgimento di un dirigente per fatti compiuti da una maestra è un fatto importante che potrebbe rappresentare una svolta nel modo in cui vengono affrontati questi casi in tribunale.

Il procedimento contro il dirigente avrà rito abbreviato e a dicembre spetterà alla difesa argomentare. Spetterà, quindi, al GUP di emettere la sentenza nei confronti del dirigente e decidere se rinviare a giudizio la maestra.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione