Ma quanto ci piace valutare? Lettera

Stampa
ex

Inviata da Elena Piccolo – Ma quanto ci piace valutare, siate sinceri? Del resto, lo hanno sempre fatto anche con noi. Eravamo intelligenti PERCHÉ avevamo fatto il Liceo; Oppure perché avevamo 8 in matematica…o addirittura in fisica, o in greco antico!

Poi siamo cresciuti, e siamo diventati intelligenti PERCHÈ capaci di conseguire una laurea.

Oppure perché abbiamo trovato un lavoro in cui ci pagavano bene.
Qualcuno è stato un rivoluzionario, e si è rivelato intelligente PERCHÉ in grado di fregare gli altri.

L’intelligenza commisurata sempre alla CAPACITÀ DI DIMOSTRARE QUALCOSA AGLI ALTRI!
Mai a se stessi.
Mai.

Mai qualcuno si è preso il disturbo di insegnarci a sfruttare la nostra intelligenza per imparare ad amarci;
Mai nessuno ci ha rivelato che la più alta forma di intelligenza va impiegata nel tentativo di essere in sintonia con se stessi.
Mai nessuno ha valutato l’ entusiasmo con cui nutriamo la nostra anima.
MAI NESSUNO HA VALUTATO LA NOSTRA CAPACITÀ DI ASCOLTARE I MESSAGGI DELLA NOSTRA ANIMA .
Anche l’esame di maturità…
Maturo in cosa? In cosa???
Nella capacità di svolgere una equazione di secondo grado .
Ma… l’intelligenza emotiva?
Non pervenuta.

Ed anche l’esame per abilitarsi alla professione di Insegnante.
Dopo 22 materie universitarie, fai il concorso e ancora, ancora…si indaga sui contenuti delle discipline!
E l’empatia con gli studenti?
Non pervenuta!
Adesso la vita o la natura, o quello che volete voi ci costringe a cacciare fuori l’intelligenza di saper utilizzare questo tempo, finalmente, per noi stessi.
È questo che prevedono sui” programmi rimodulati”?
Nooo!
Prevedono contenuti.
Sui quali li “interroghiamo” on line:
devono ripetere la lezione esattamente come facevano in presenza.
E su quali basi li valuteremo?
Su come avranno sfruttato questo tempo per sviluppare la creatività???
Noooo
Sul tema.
Copiato.
E caricato in piattaforma!

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur