M5S: superare classi pollaio, valorizzare studenti e stabilizzare docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato M5S –  “Molti di noi sono insegnanti. Abbiamo dedicato le nostre vite alla cultura e all’istruzione. Oggi passando dall’attivismo dell’insegnamento all’azione legislativa, sentiamo tutta l’urgenza di intervenire sulle emergenze ereditate dai precedenti Governi: il superamento delle “classi pollaio” in favore di ambienti educativi adeguati, che siano essi stessi strumento di apprendimento.

La valorizzazione del singolo studente nel rispetto dei suoi bisogni, stili di apprendimento e talenti. Il potenziamento della storia dell’arte ridotta progressivamente a Cenerentola nel nostro sistema educativo, una vera aberrazione in un Paese come l’Italia. Il rafforzamento del ruolo della scuola come strumento di integrazione sociale e multiculturale e contrasto all’illegalità di cui la violenza e il bullismo sono una pericolosa anticamera. La stabilizzazione dei docenti, che significa continuità didattica, e quella del personale ATA; ma anche i concorsi per i dirigenti scolastici per eliminare le troppe reggenze. Il riconoscimento economico, funzionale e giuridico del ruolo dei collaboratori dei dirigenti a partire dai vice presidi, figure fondamentali. La centralità e la priorità della Scuola pubblica.”

Lo affermano i senatori M5S in VII Commissione a seguito della relazione del Ministro Bussetti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione