M5S: “Scuole e docenti: la valutazione tra mythos e praxys”

WhatsApp
Telegram

M5S – È possibile valutare le scuole e i docenti? Quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi dell’attuale sistema di valutazione? Esistono modelli stranieri virtuosi a cui l’Italia potrebbe ispirarsi? Il M5S approfondisce con gli esperti del settore il tema complesso e controverso del vaglio di qualità del sistema d’istruzione italiano.

L’evento si terrà venerdì 12 maggio, dalle ore 9.30, in Sala Tatarella, al quinto piano del Palazzo dei Gruppi Parlamentari a Roma, in via Uffici del Vicario 21.

Aprirà il convegno con un saluto istituzionale Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati. Interverranno i deputati del M5S in commissione Cultura: Silvia Chimienti, Luigi Gallo, Francesco D’Uva e Gianluca Vacca.

Saranno presenti in qualità di relatori i seguenti esperti:
– Andrea Gavosto, direttore fondazione Giovanni Agnelli
– Rosa Daniela Grembiale, presidente CIPUR
– Rino Di Meglio, coordinatore nazionale Gilda degli Insegnanti
– Gianluigi Dotti, associazione docenti Art. 33
– Roberto Ricci, responsabile nazionale INVALSI
– Caterina D’Amico, docente, linguista e storyteller
– Daniele Grassucci, fondatore sito Skuola.net
– Stefano D’Errico, segretario nazionale Unicobas

– Modera: Lorenzo Vendemiale, giornalista de Il Fatto Quotidiano

Per accrediti scrivere a [email protected] (nome, cognome, testata).
In caso di utilizzo di attrezzature di registrazione audio e video, dichiarare le stesse e indicare data e luogo di nascita.

– Per accedere al convegno, fino ad esaurimento posti, sarà necessario inviare una e-mail con il proprio nome, cognome e numero di cellulare all’indirizzo: [email protected]gmail.com
– Per gli uomini sarà necessario indossare la giacca. Per tutti sarà necessario presentare un documento d’identità all’ingresso.
– Evento FB completo di tutte le informazioni sull’evento al link: https://www.facebook.com/events/1393273867397322/?ti=icl

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito