M5S. Il MIUR si occupi di sport a scuola, non il CONI

di Giulia Boffa
ipsef

GB – "L’emendamento che prevedeva l’inserimento del laureato in scienze motorie nella scuola primaria è stato dichiarato inammissibile dal presidente" della commissione Bilancio per "’estraneità di materia’". Lo scrive su Facebook Simone Valente, deputato del Movimento 5 stelle.

GB – "L’emendamento che prevedeva l’inserimento del laureato in scienze motorie nella scuola primaria è stato dichiarato inammissibile dal presidente" della commissione Bilancio per "’estraneità di materia’". Lo scrive su Facebook Simone Valente, deputato del Movimento 5 stelle.

"Nel frattempo siamo venuti a conoscenza, durante un’audizione informale di rappresentanti del Coni in commissione VII – aggiunge – che il progetto di alfabetizzazione motoria potrà rincominciare nel 2014, se il Miur firmerà il protocollo d’intesa con il Coni stesso. In commissione il Coni ci ha detto che stanzierà 11 milioni, di cui 2,5 messi dal Miur e 3,5 dall’Ufficio per lo Sport".

"Ci auspichiamo – conclude – che le ore non vengano tagliate rispetto agli anni passati, ma soprattutto che non sia più il Coni a occuparsi di sport a scuola, di educazione fisica di qualità, ma che se ne occupi il Miur, come logico che sia (e come si auspica pure il Coni)".

Versione stampabile
anief anief
soloformazione