M5S: Investiamo in cultura, piuttosto, per combattere razzismo, omofobia, femminicidio

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle al Senato Nicola Morra, prendendo la parola in Senato ha parlato della vicenda sulle offese al ministro Kyenge.
 
"Per noi sono dimissioni inutili quelle che vengono chieste oggi al vice presidente del Senato Roberto Calderoli: "Vorremmo andare oltre, vorremmo che questo Parlamento andasse oltre e riconquistasse un tenore di civilta’".

Red – Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle al Senato Nicola Morra, prendendo la parola in Senato ha parlato della vicenda sulle offese al ministro Kyenge.
 
"Per noi sono dimissioni inutili quelle che vengono chieste oggi al vice presidente del Senato Roberto Calderoli: "Vorremmo andare oltre, vorremmo che questo Parlamento andasse oltre e riconquistasse un tenore di civilta’".

"In data 16 maggio un nostro senatore interveniva in aula per segnalare alcune parole, piu’ che sgradevoli, che un consigliere leghista di Prato rivolgeva al ministro Kyenge.

Anche in quel caso – ricorda Morra – insistemmo sulla necessita’ di fare un salto di qualita’, perche’ ogni offesa razzista nasce da ignoranza e per noi e’ incultura come incoltura sono le offese subite dal ministro in questione. In Italia, per responsabilita’ vostra", ha detto Morra rivolto all’Aula, "c’e’ un’assenza vera su questioni drammatiche come razzismo, omofobia, femminicidio e tutto questo nasce dall’incultura e invece di investire in cultura, abbiamo tolto soldi alla cultura e alle politiche di integrazioni".

Versione stampabile
soloformazione