M5S: “Grazie ministra Azzolina per il lavoro straordinario, la scuola rimane in presenza”

Stampa

“Il diritto all’istruzione non può essere il primo sacrificato in una situazione di emergenza: mantenere le  scuole aperte vuol dire continuare a difendere, come abbiamo fatto finora, gli interessi di studentesse e studenti. Siamo fieri della  scelta compiuta con l’ultimo Dpcm e rivendichiamo il lavoro che è servito per giungervi”.

Così le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura.

“In questi mesi è stato fatto tutto il possibile, grazie soprattutto alla ministra Azzolina che ringraziamo per l’impegno straordinario, per riaprire le scuole in sicurezza. I risultati ci sono, confermati  da tutti i monitoraggi e gli esperti sanitari. Di recente lo ha  ribadito anche il presidente del Css, Franco Locatelli: il contributo  della scuola alla diffusione dei contagi è assolutamente limitato.  Quindi se ci sono, come è vero, luoghi a rischio, non sono certo  quelli dei nostri istituti scolastici. Per mesi la scuola è stata  ingiustamente presa di mira, ma noi l’abbiamo difesa e l’abbiamo  preparata ad affrontare al meglio un anno scolastico oggettivamente  difficile. Mantenerla aperta richiede ora l’impegno di ciascun  cittadino: avere comportamenti responsabili è più che mai imprescindibile”, concludono i portavoce pentastellati.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia