M5S: grazie ad Azzolina esami in sicurezza e fondi per e-learning

di redazione

item-thumbnail

“La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha spiegato oggi come avverranno gli esami di maturità e di terza media. Un piano per garantire la sicurezza di studenti e insegnanti”

“Intanto, nel decreto Rilancio, grazie alla ministra, c’è un miliardo mezzo e l’assunzione di 16 mila docenti in più. Si prevede il finanziamento per l’acquisto di servizi e assistenza per la sicurezza sui luoghi di lavoro e la didattica a distanza e si mettono a disposizione, soprattutto per gli studenti che ne hanno più bisogno, dispositivi digitali individuali e la connettività per fruire della didattica a distanza.

Per questa emergenza da Covid-19, nonostante si trattasse di un evento straordinario, la più grande crisi sanitaria dal dopo guerra,  è stato fatto il massimo. E siamo certi che grazie al decreto Rilancio nessuno studente sarà lasciato indietro e continueremo a lavorare per raggiungere tutti”. Così, in una nota, i parlamentari della Commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza.

Il commento del capogruppo Vacca

“Con la presentazione delle ordinanze per gli esami di Stato e sulla valutazione, la ministra Azzolina ha portato a compimento un altro passo del difficile percorso che la scuola italiana sta facendo per affrontare l’emergenza coronavirus. Le ordinanze presentate oggi sono uno strumento importante per garantire una serena conclusione dell’anno scolastico e dare certezze al personale e soprattutto alle studentesse e agli studenti che sosterranno l’esame di maturità, ai quali auguriamo buon lavoro. Accanto all’intenso lavoro della ministra e del governo, sarà centrale l’impegno del Parlamento nel dare risposte ulteriori già in sede di esame del decreto Scuola e del decreto Rilancio, che contengono misure importanti per la ripartenza su basi solide e sicure della scuola italiana”. Così Gianluca Vacca, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura alla Camera.

“La scuola può guardare al futuro con fiducia”

“Se c’è un settore che ha sofferto particolarmente l’emergenza legato al coronavirus è stato il mondo della scuola. Le difficoltà di queste settimane hanno visto impegnato il governo, e in particolare in prima linea il ministero dell’Istruzione, per individuare velocemente le migliori soluzioni per venire incontro ai bisogni di famiglie e studenti.
È stato un lavoro importante e non certo facile, che ha visto la ministra Azzolina interfacciarsi con una pluralità di esperti sia in campo sanitario che in campo amministrativo, logistico e pedagogico didattico.

L’uscita oggi delle ordinanze per l’immediata ripresa della scuola italiana, a partire dagli esami di maturità e da quelli di terza media consentirà a docenti, studenti, e famiglie di programmare le prossime settimane sulla base di linee guida precise ed identificabili. Confermiamo la nostra vicinanza alla ministra Azzolina e a tutto il governo per il grande lavoro svolto con impegno e dedizione in una congiuntura unica nel suo genere come quella che ha investito il nostro Paese, incidendo in modo profondo sulle abitudini, sui diritti e sui doveri di tutti noi”.

Così in una nota i componenti del Movimento 5 Stelle in commissione Istruzione al Senato.

Documento Cts

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione