M5S: consiglieri tagliano i loro stipendi per investirli nella scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Sono orgoglioso dei miei colleghi portavoce in regione Puglia che hanno restituito parte dei loro stipendi a favore delle scuole pugliesi. Ad oggi ammonta a € 390.500,53 il totale degli importi accantonati dagli otto consiglieri del M5S nei primi due anni e mezzo di mandato. 

Ieri mattina il nuovo maxi assegno è stato simbolicamente consegnato ai pugliesi nel corso di una conferenza stampa in cui i consiglieri Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Cristian Casili, Mario Conca, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia e Antonio Trevisi hanno illustrato gli interventi realizzati finora grazie al taglio degli stipendi dei primi 12 mesi di mandato e annunciato le nuove iniziative da finanziare”.

Giuseppe Brescia deputato M5S della commissione Cultura sottolinea l’importanza di queste azioni concrete: “I colleghi portavoce della Campania avevano donato i soldi ad una scuola di Benevento dopo l’alluvione, oggi i miei colleghi portavoce pugliesi donano il taglio dei loro stipendi a progetti per la scuola. Mentre le altre forze politiche fanno parole, anzi promuovono disastri come la “Buona Scuola”, noi agiamo direttamente con una dedicata e particolare attenzione alla’educazione e alla formazione dei giovani studenti. Questo è il senso della nostra azione politica stare con i cittadini, con i giovani  soprattutto promuovere la cultura e la scuola”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare