M5S Camera: soddisfatti per soluzione Quota 96, non su criteri copertura con tassazione su alcolici

di Lalla
ipsef

MoVimento 5 Stelle Camera –  “Siamo soddisfatti per il fatto che si sia giunti a una risposta condivisa per dare soluzione al caso dei Quota 96, ma rimaniamo fortemente critici riguardo alla copertura finanziaria individuata per realizzare l’operazione

MoVimento 5 Stelle Camera –  “Siamo soddisfatti per il fatto che si sia giunti a una risposta condivisa per dare soluzione al caso dei Quota 96, ma rimaniamo fortemente critici riguardo alla copertura finanziaria individuata per realizzare l’operazione

Lo dicono i deputati del MoVimento 5 Stelle in Commissione cultura dopo la decisione di unificare in commissione Lavoro i disegni di legge Marzana (M5S) e Ghizzoni (Pd) sul caso di quei lavoratori del comparto scolastico che, pur avendone maturato i diritti, non sono ancora riusciti ad andare in pensione perché rimasti imprigionati dentro la riforma Fornero.

Il MoVimento – precisa i parlamentari del M5S – stigmatizza quella comunicazione che ha diffuso la notizia in base alla quale il testo passato sarebbe quello dell’onorevole Ghizzoni, quando nella realtà si è trattato dell’unificazione di due testi. Inoltre, al contrario di quanto dichiarato da alcuni media, il testo non è uscito dalla Commissione Lavoro con parere unanime. Noi, infatti, in quella sede ci siamo astenuti dal momento che – aggiungono – non condividevamo la modalità individuata per la copertura finanziaria: l’aumento della tassazione degli alcolici. Si tratta infatti di un’imposta indiretta che andrebbe a colpire ulteriormente i consumi, già depressi in questa fase difficile per il Paese. Noi riteniamo invece che la copertura dovrebbe essere individuata nella tassazione delle transazioni finanziarie, che riguardano una platea di soggetti dalle indubbie disponibilità economiche”.

Infine, vogliamo sottolineare come non sia stato ancora definito esattamente il numero dei soggetti coinvolti, anche se la stima più attendibile parla di 6 mila unità. Il Governo sembra ancora temporeggiare e
procrastinare sulla reale entità dei numeri, mentre il MoVimento intende giungere a una soluzione che sia quanto più rapida possibile
”.

Carrozza. Per i docenti della Quota 96 c’è la volontà politica di trovare una soluzione, il problema è la copertura finanziaria

Versione stampabile
anief anief
soloformazione