M5S: accelerare sulle assunzioni dei ricercatori

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Ho presentato un’interrogazione in Commissione Cultura, Scienza e Istruzione insieme ai colleghi Luigi Gallo e Marco Bella, per attenzionare il Ministero sulle procedure di stabilizzazione dei precari della ricerca al CNR. C’è assoluto bisogno di accelerare sulle assunzioni dei ricercatori, visto anche l’impegno di questo Governo che ha messo a disposizione le risorse aumentando, nell’ultimo anno, di ben 106 milioni il Fondo di Finanziamento Ordinario degli Enti di Ricerca.”

Così il deputato del MoVimento 5 Stelle Alessandro Melicchio che riferisce sull’atto parlamentare presentato oggi alla Camera. “Non ci sono più scuse. Abbiamo promosso azioni importanti a livello parlamentare e in Commissione Cultura per completare le assunzioni a tempo indeterminato nel settore della ricerca e ancora più specificatamente per il CNR e questo percorso non può più conoscere dei rallentamenti. Nel Piano triennale di fabbisogno del personale, d’altronde, il CNR si è impegnato nel superamento del fenomeno del precariato con nuove stabilizzazioni sia mediante lo scorrimento delle graduatorie delle passate procedure concorsuali bandite ai sensi del comma 2, sia attraverso l’assunzione del personale in possesso dei requisiti di cui al comma 1. Sono certo che il Miur, pur nel rispetto dell’autonomia dell’ente, promuoverà ogni azione possibile per completare le assunzioni a tempo indeterminato dei precari della ricerca aventi diritto. Spero che il Presidente del CNR assuma come prioritario il superamento del precariato storico – conclude Melicchio – e proceda ancora più celermente di quanto ha fatto finora e in tempi brevissimi con la stabilizzazione del massimo numero di ricercatori possibile perché è più che mai necessario offrire opportunità concrete per i nostri giovani ricercatori, risorse preziose a cui non dobbiamo mai più voltare le spalle.“
Versione stampabile
anief banner
soloformazione