Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“L’uomo e la ricerca della verità”, consigli su come parlare dell’invasione dell’Ucraina evitando la disinformazione

WhatsApp
Telegram

L’invasione russa dell’Ucraina è angosciante e preoccupante e comprendiamo che bambini e giovani potrebbero avere domande o cercare rassicurazioni. Sappiamo che le scuole sono in una buona posizione per parlare agli alunni delle immagini che stanno vedendo e aiutarli a navigare tra i concetti e i problemi che questo solleva, ma siamo anche consapevoli che solleva problemi che alcune scuole e insegnanti potrebbero non aver mai incontrato prima.

Consigli e risorse utili per le scuole e gli insegnanti

Qui condividiamo alcuni consigli e risorse utili per le scuole e gli insegnanti, ma possono essere utili anche per le famiglie e gli stessi giovani.

Come parlare ai giovani di notizie angoscianti, complesse ed emotive

Ve ne suggeriamo anche facendo leva sul contributo fornito da Tom Bigglestone attraverso la “Fondazione The Economist”:

  • Stabilire i fatti indirizzando gli alunni verso “fonti affidabili e affidabili che spiegano cosa, dove, quando, perché e chi”. Incoraggia gli insegnanti a contestare le informazioni errate quando le vedono e a presentare prove per fatti e convincere gli studenti a fare lo stesso
  • Esplorare una gamma di prospettive diverse considerando le diverse voci all’interno della classe, mostrando solidarietà con voci e punti di vista potenzialmente emarginati e assicurandoti che non sia lasciato a uno studente di difendere da solo un particolare punto di vista di minoranza
  • Essere a proprio agio senza una risposta per tutto e aiuta i tuoi studenti a sentirsi a proprio agio anche con quello, essendo chiaro che in molte circostanze non esiste una risposta “giusta”
  • Incoraggiare gli studenti a discutere le idee facilitando la discussione e aiutandoli a sapere che il dibattito può avvenire senza che diventi personale, ad esempio incoraggiando gli studenti a dire che non sono d’accordo con l’idea di qualcuno, piuttosto che con la persona.

Educare contro l’odio

Educare contro l’odio vuol dire anche disporre di una serie di rilevanti e importanti risorse didattiche volte a promuovere il dialogo in classe che possono aiutare gli studenti a raggiungere una maggiore comprensione di argomenti complessi e delicati.

Come individuare la disinformazione e la disinformazione e come aiutare gli alunni a fare lo stesso

La cattiva informazione e la disinformazione sono particolarmente frequenti durante i periodi di conflitto e il rischio rappresentato da narrazioni e informazioni fuorvianti diventa più grave. Non bisogna dimenticare che risulta fondamentale e di assoluto primo piano affrontare argomenti tra cui:

  • Come identificare la disinformazione e la disinformazione (es. teorie del complotto, clickbait, media manipolati);
  • Esplorare fatti contro le opinioni, incluso come i contenuti sensazionali possono essere utilizzati per aumentare il coinvolgimento degli utenti;
  • I vantaggi e le insidie di un “web personalizzato”, inclusi algoritmi e filtri a bolle che insidiano la verità;
  • Comprendere i pregiudizi inconsci e come influenza la nostra visione del mondo;
  • Analizzare le narrazioni “noi contro loro” e come le camere d’eco online possono allargare le divisioni sociali ;
  • Rispondere efficacemente all’incitamento all’odio e creare comunità digitali più inclusive;
  • Creazione di contenuti digitali stimolanti per sostenere cause, promuovere messaggi positivi e supportare i colleghi.

Le teorie del complotto

Le teorie del complotto sono molto comuni in tempi di crisi, perché le persone le diffondono. I docenti dovrebbero impegnarsi per creare le condizioni di sfatare tutte le teorie del complotto create ad arte.

L’U.D.A. “L’uomo e la ricerca della verità”

Vi proponiamo per ogni ottimo utilizzo una eccezionale l’U.D.A. dal titolo davvero calzante: “L’uomo e la ricerca della verità”. L’UDA predisposta dai molto competenti docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Zappa-Pitagora” di Isili (SU) diretto con grande competenza dal dirigente scolastico prof. Marco Saba, si prefigge di giungere alle seguenti conoscenze: accezioni del termine “verità”, e i vari modi di impostare nei diversi ambiti di studio, la ricerca; termini del rapporto tra la ricerca religiosa e quella scientifica e filosofica della verità; modelli di comportamento capaci di difenderci dalle fake news.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?