“L’università non è una gara, uno studente che batte un record non è una notizia”. L’affondo di un rappresentante studentesco

WhatsApp
Telegram

Lo hanno definito “L’anti Carlotta”, in riferimento alla vicenda di Carlotta Rossignoli, la 23enne influencer e modella di Verona laureatasi in tempi record in Medicina con 110 e lode e menzione di onore.

Parliamo di Filippo Calandra Bonaura, rappresentante degli studenti presso l’università di Modena e Reggio Emilia. Durante il suo discorso per l’inaugurazione dell’anno accademico, Bonaura ha detto: “L’università non è una gara, purtroppo spesso le uniche notizie relative agli studenti riguardano gli universitari che battono qualunque record”.

In un’intervista con l’Agenzia Dire, Filippo, presidente della Conferenza degli studenti di Unimore, spiega: “I modelli super-performanti e la pressione sociale che spesso mettono a disagio gli studenti ‘normali’ che ogni giorno studiano e si impegnano lontano dai clamori mediatici e dai record. Volevo soltanto ricordare che ci sono anche tanti studenti che sono studenti normali e che l’essere uno studente normale nel nostro mondo dovrebbe essere qualcosa comunque da premiare e valorizzare. Non va premiato solo chi ottiene i record, ovviamente nemmeno svilire chi li fa”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur