L’Università di Padova è Covid free: “Completata la vaccinazione di personale docente e amministrativo”

Stampa

“Abbiamo già completato, in autonomia, la vaccinazione della prima dose di AtraZeneca per tutti i 2300 docenti e altrettanti addetti del settore tecnico-amministrativo, con un’adesione del 90% del personale docente e superiore all’80% del personale amministrativo”.

“Vaccinazioni iniziate un mese fa, e completate nel giro di una settimana, quindi con un buon grado di
protezione già acquisito. La fase di preoccupazione per il Covid all’Università di Padova è ormai passata”.

Così all’Adnkronos il rettore dell’ateneo patavino, Rosario Rizzuto sottolinea come la sua università di fatto si possa considerare Covid free. E il rettore spiega che su oltre 4500 vaccinazioni: “Non abbiamo registrato nessuna reazione avversa importante”. 

Vaccinazioni in autonomia perché sottolinea il prof. Rizzuto “l’obiettivo è quello, non appena ci sarà consentito, di tornare alla formazione in presenza, che è fondamentale per gli studenti. Le lezioni a distanza vanno bene, funzionano, ma non bastano. Per i ragazzi è necessario tornare all’università”.

Il rettore dell’ateneo di Padova spiega come sia stato possibile fare una campagna vaccinale in autonomia e in anticipo rispetto ad altre categorie: “La Regione Veneto ha dato la possibilità alle due Università di Padova e Verona, con le scuole di medicina, di potersi fare in proprio i vaccini, avendo medici e strutture a disposizione. E così, ho colto al volo questa opportunità per due motivi ben precisi: avere il controllo del
piano vaccinale, dando la priorità ai docenti che fanno lezione in aula e ai docenti più anziani. E per sgravare i centri vaccinali di migliaia di vaccinazioni per i nostri professori e il personale. Vaccinazioni che anzi, si sono così aggiunte a quelle dei centri vaccinali”.

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile