L’UGL chiede interventi urgenti per il rilancio

di Giulia Boffa
ipsef

UGL – “Servono interventi urgenti e concreti per affrontare e risolvere le tante criticità della scuola italiana”.

Così il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, all’indomani della manifestazione che si è tenuta a Reggio Calabria, nell’ambito della mobilitazione indetta a livello nazionale, alla quale hanno preso parte anche le rsu e gli iscritti della Federazione.

UGL – “Servono interventi urgenti e concreti per affrontare e risolvere le tante criticità della scuola italiana”.

Così il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, all’indomani della manifestazione che si è tenuta a Reggio Calabria, nell’ambito della mobilitazione indetta a livello nazionale, alla quale hanno preso parte anche le rsu e gli iscritti della Federazione.

“Solo con l’avvio concreto – continua il sindacalista – di un piano di stabilizzazione dei precari, con copertura di tutti i posti vacanti in organico di diritto, di investimenti per il funzionamento delle scuole, di reclutamento e di determinazione degli organici, potremo fornire a studenti e famiglie un servizio di qualità. Inoltre, riteniamo necessario rivedere il sistema di attribuzione dei progetti, rafforzando il ruolo delle rsu, restituendo centralità al ruolo dei docenti e della scuola pubblica italiana”.

“L’Ugl Scuola – conclude – ha più volte sollecitato lo sblocco dei rinnovi contrattuali e degli scatti stipendiali, ribadendo anche forte preoccupazione per la difficile situazione che sta vivendo il personale Ata e per la paradossale vicenda del pagamento delle ferie non godute del personale docente”.

 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione