L’UE chiede stabilizzazione precari storici. MIUR prepara 7mila immissioni in ruolo da GaE su 170mila iscritti

Di
WhatsApp
Telegram

red – "Bisogna darsi un obiettivo politico ben definito: i precari della scuola vanno riassorbiti e in un’ottica di lungo periodo dobbiamo bandire solo concorsi a cattedra." Queste le parole del Ministro Giannini di qualche tempo fa, ma di questo passo ci vorranno 25 anni.

red – "Bisogna darsi un obiettivo politico ben definito: i precari della scuola vanno riassorbiti e in un’ottica di lungo periodo dobbiamo bandire solo concorsi a cattedra." Queste le parole del Ministro Giannini di qualche tempo fa, ma di questo passo ci vorranno 25 anni.

I numeri delle immissioni in ruolo ve li abbiamo dati venerdì e sono stati confermati ieri dal Capo Dipartimeto del MIUR, Luciano Chiappetta. Per il prossimo anno saranno chiesti 14mila posti per i docenti di cui 7mila a graduatorie ad esaurimento, 7 mila vincitori o per scorrimento agli idonei  del concorso 2012.

Da graduatoria ad esaurimento, dunque, appena 7mila posti, una miseria se confrontato con il numero di iscritti in essa, 170mila.

Seguici su FaceBook. Lo fanno già in 117mila

Vero è che parte dei vincitori o idonei non vincitori del concorso 2012 sono anche iscritti in GaE, ma è anche vero che a far due calcoli non basteranno vent’anni a smaltire gli elenchi.

Ha un gran bel dire il Ministro quando pronostica 10 anni per sistemare tutti i precari.

Nel frattempo incombe l’Unione Europea, i cui tribunali in autunno si pronunceranno sulla violazione dei divieti sulla reiterazione dei contratti a tempo determinato e, di conseguenza, chiederanno di sanare l’anomalia di chi ha abilitazione e tre contratti a tempo determinato. Il pronunciamento dell’avvocato della Corte di giustizia europea

Anomalia che riguarda, teniamo a precisare dopo una nostra imprecisione in un precedente articolo, che riguarderà i precari delle Graduatorie ad esaurimento che d’Istituto. Operazione che riguerderà, secondo stime approssimative, circa 150mila lavoratori tra docenti ed ATA.

Eppure, secondo alcuni sindacati, i numeri sono bel altri. L’ANIEF parla di 100mila posti disponibili, mentre la UIL precisa che quest’anno si potrebbero effettuare ben 39mila immissioni in ruolo tra docenti ed ATA.

Obiettivo convergente tra tutte le sigle sindacali è, difatti, il veloce esaurimento delle graduatorie dei docenti e sfruttare tutte le cattedre libere è la via maestra.

Anzi, ci sono proposte che vanno in questa direzione, puntando a velocizzare l’esaurimento delle graduatorie. Si tratta della graduatoria nazionale, che è stata proposta questa estate durante il cantiere scuola del PD. Una graduatoria Una graduatoria parallela e subordinata rispetto alle liste provinciali e dalla quale si dovrebbe attingere solo nel caso in cui i posti di alcune aree del paese non possono essere ricoperti per mancanza di aspiranti.

Come sempre il mondo del precariato è in grande fermento, ma questa volta dalla sua ha la speranza di una sentenza della Corte europea che potrebbe mettere fine ad anni di aspettative e, si spera, costringa il Governo a coprire tutti i posti effettivamente vacanti

 

Vedi anche

Immissioni ruolo. MIUR conferma nostre anticipazioni, 2014: 32.500 assunti. 15mila comuni, 13mila sostegno, 4.500 ATA

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA