L’orientamento alle superiori: una scelta difficile che richiede tempo e riflessione

di Giulia Boffa
ipsef

Giulia Boffa – Prosegue la nostra guida all’orientamento.

Giulia Boffa – Prosegue la nostra guida all’orientamento.

A due mesi dalla scadenza del termine di iscrizione alle scuole superiori, un terzo degli studenti delle medie è ancora indeciso sulla scelta.
 
Skuola.net ha svolto un indagine, dalla quale emerge che oltre l’80% degli intervistati ha dichiarato che nel proprio istituto di appartenenza sono state svolte attività di orientamento, ma solo la metà degli studenti ha constatato di averne tratto informazioni utili.
 
Circa il 70%  vorrebbe iscriversi al liceo, il dato è più o meno simile a quello dell’anno scorso, ma poi il 53% ha scelto di iscriversi ad un professionale o tecnico.
 
Quasi tutti i ragazzi affermano di scegliere l’indirizzo autonomamente, senza influenza dei genitori (solo il 10% si è fatto influenzare) o degli amici (solo il 7%).
 
Il 42% dei diplomati ha ammesso di aver sbagliato il percorso di studi scelto: l’orientamento è importantissimo e bisognerebbe pensarci già dalla prima media, come suggerisce Daniele Grassucci, responsabile delle relazioni esterne del portale Skuola.net.
Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione