L’organico dei dirigenti delle istituzioni scolastiche per il prossimo anno 2013-2014 sarà di 8.193 posti. Il decreto e le tabelle con i numeri definitivi

di redazione
ipsef

red – Compresi i 14 di lingua slovena e i 144 dei C.P.I.A. che, però, non partiranno neppure il prossimo a.s. A darne notizia è l’ANP sul proprio sito web.

red – Compresi i 14 di lingua slovena e i 144 dei C.P.I.A. che, però, non partiranno neppure il prossimo a.s. A darne notizia è l’ANP sul proprio sito web.

Il ministro dell’Istruzione, con decreto n. 573 del 28 giugno 2013, ha definito la consistenza complessiva dell’organico dei dirigenti scolastici a decorrere dall’anno scolastico 2013/2014, secondo i contingenti indicati nella tabella che contiene anche la ripartizione tra le varie regioni.

Le istituzioni scolastiche autonome sottodimensionate saranno 590, poco più della metà rispetto alle 1.153 all’anno scolastico in corso.

Ciononostante, il numero delle istituzioni scolastiche da coprire con incarico a tempo indeterminato sale solo di 71. Evidentemente molte scuole sottodimensionate sono state accorpate a scuole già dimensionate, mentre alcune dimensionate sono diventate sottodimensionate per il calo di iscrizioni e, addirittura, alcune scuole dimensionate sono state accorpate ad altre ugualmente dimensionate (in Veneto, per esempio).

Le organizzazioni sindacali, ANP inclusa, hanno chiesto di redistribuire i posti che rimarranno disponibili nelle regioni in cui esistono posti disponibili e vacanti e candidati idonei, in quanto in alcune regioni il numero di vincitori di concorso è risultato inferiore rispetto ai posti messi a bando 

Si tratta di una precisazione doverosa, dal momento che in un articolo apparso questa mattina sul nostro sito abbiamo erroneamente riportato che l’ANP proponeva di coprire i posti mediante impiego di dirigenti delle graduatorie di altre regioni.

La redistribuzione dei posti è una operazione che potrà essere fatta il prossimo anno, in gioco ci sono circa 120 dirigenze.

Per telefono, Valentino Favero dell’ANP, che ha partecipato agli incontri al Ministero, tiene a sottolineare alla nostra redazione che "in alcune region del Nord sarebbe addirittura necessario bandire già da subito un nuovo concorso".

Scarica il decreto

Scarica le tabelle con i posti disonibili distribuiti per regione

Versione stampabile
anief anief
soloformazione