Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

L’opzione Dini è ancora in vigore ma non per il pensionamento con 15 anni di contributi

WhatsApp
Telegram
pensione

L’opzione Dini può essere ancora richiesta, ma non per accedere alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi.

La Legge Dini permette di esercitare la cosiddetta opzione al contributivo. Che se fino a qualche decennio fa permetteva il pensionamento, in determinati casi, con 15 anni di contributi, oggi non più. Rispondiamo alla domanda di un lettore che ci scrive:

Buongiorno, vorrei sapere se è tuttora in vigore l’opzione Dini (art. 1 comma 23 della legge 335/1995) che dice che chi ha versato contributi (anche uno solo) prima del 1996 e dopo il 1996 ha versato almeno 5 anni di contributi, può andare in pensione con 15 anni complessivi di contribuzione all’età stabilita dalla legge per il collocamento a riposo per vecchiaia, optando per il calcolo interamente contributivo.Ringrazio anticipatamente per la risposta e porgo cordiali saluti.

Cosa comporta esercitare l’opzione al contributivo della Legge Dini?

L’opzione Dini è esercitabile tranquillamente ancora oggi per chi ha almeno 15 anni di contributi versati, meno di 18 anni versati prima del 1996 ma comunque contribuzione presente prima di tale date, ed almeno 5 anni di contributi versati a partire dal 1996.

Quali sono gli effetti dell’esercizio di tale opzione? Solo e soltanto il calcolo contributivo dell’assegno pensionistico.

Non esiste più la possibilità di accedere alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi per chi esercita l’opzione Dini. Sono necessari, come per tutti gli altri lavoratori, almeno 20 anni di contributi versati. Anche se per esercitarla ne sono richiesti un totale di 15.

Questo è un errore in cui spesso si cade perchè inizialmente, per chi esercitava l’opzione Dini era possibile accedere alla pensione di vecchiaia con i requisiti pre vigenti alla Legge Fornero. Una sorta di salvaguardia che, ormai è diventata obsoleta visto che prevede che sia i 15 anni di contributi che l’età di accesso siano stati raggiunti entro la fine del 2011.

Pertanto si tratta di una deroga alla pensione di vecchiaia ordinaria che non è più utilizzabile da tempo. Anche se molti siti la spacciano come ancora in corso di validità. Perchè l’opzione Dini è attualmente esercitabile, ma, purtroppo, non consente più l’accesso alla pensione con soli 15 anni di contributi.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana