Lode alla maturità: mission impossible

di Giulia Boffa
ipsef

L’ordinanza ministeriale del 29 maggio è ritornata a spiegare come sarà possibile prendere la lode all'esame di Maturità e l'impresa sembra sempre più titanica.

L’ordinanza ministeriale del 29 maggio è ritornata a spiegare come sarà possibile prendere la lode all'esame di Maturità e l'impresa sembra sempre più titanica.

Questo è lo stralcio riportato dalla normativa:

 “La Commissione all’unanimità può motivatamente attribuire la lode a coloro che conseguono il punteggio massimo di 100 punti senza fruire della predetta integrazione (bonus di 5 punti) del punteggio, a condizione che: a) abbiano conseguito il credito scolastico 25 massimo complessivo b) abbiano riportato negli scrutini finali relativi alle classi terzultima, penultima e ultima solo voti uguali o superiori a otto decimi, ivi compresa la valutazione del comportamento. c) abbiano conseguito il credito scolastico annuale massimo relativo al terzultimo, al penultimo e all’ultimo anno con voto unanime. d) abbiano conseguito il punteggio massimo previsto per ogni prova d’esame con voto unanime della commissione (ovvero 15 in ogni scritto e 30 all’orale)"

Occorre quindi aver riportato non meno di 8 in tutte le materie nell'ultimo triennio, compresa la condotta, ma anche qualcosa in più per non arrivare al credito di 22 punti e non al massimo che è 25.

Lo scorso anno, ricorda il Corriere della Sera, c'era un passaggio esplicativo su questo punto, che non compare quest'anno:"Anche al fine di consentire l’effettuazione delle opportune verifiche da parte della commissione, si rammenta che, ai sensi del decreto ministeriale 16 dicembre 2009, n.99, articolo 3, comma 2, i candidati destinatari del punteggio massimo di credito scolastico (8 punti per la classe terza, 8 punti per la classe quarta e 9 punti per la classe quinta) devono avere comunque riportato, negli scrutini finali relativi alla classe terza, alla classe quarta e alla classe quinta, la media dei voti superiore a nove, con nessun voto inferiore a otto (ivi compresa la valutazione del comportamento)."

Lode difficilissima da guadagnare dunque,anche per i superbravi, che ambiscono ad andare all'università con qualche sgravio di tasse e qualche soddisfazione in più.

Versione stampabile
anief
soloformazione