Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Locazione di un immobile acquistato come prima casa, che succede?

WhatsApp
Telegram
Detrazione Iva casa

E’ possibile mettere in locazione un immobile che si è acquistato come prima casa. Ma se si decide di spostarsi ci sono delle spese da sostenere.

Quando si compra un immobile con le agevolazioni prima casa occorre portare la propria residenza entro 18 mesi dall’acquisto nello stesso. In questo caso non sarà necessario nemmeno pagare l’IMU. Ma può succedere che il proprietario decida di trasferirsi, sposarsi, convivere ed di portare la residenza presso il nuovo indirizzo. A questo punto l’immobile principale diventa una seconda casa? E quindi quali spese il proprietario dovrà sostenere per questo immobile che metterà in locazione? Approfondiamo il tema con un quesito di una lettrice.

Buongiorno. 

A breve metterò in affitto il mio appartamento (prima casa) e sposterò la residenza nella casa del mio ragazzo per convivere.

Spostando la residenza mi risulterà una seconda casa? Se si, come si fa a capire che costi avrò?

Cosa succede quando la prima casa diventa seconda?

La lettrice porterà la sua residenza nella nuova casa insieme al compagno. Quindi si, la sua casa di proprietà diventerà una seconda casa. Questo vuol dire che dovrà pagare l’Imu (l’imposta sugli immobili, che prima non ha mai versato). Ma in questa sede, non si può quantificare la spesa perché ogni Comune applicherà la propria tabella di oneri deliberata. Una cosa certa è che l’Imu, prima non versato, ora dovrà esserlo.

Mettendo in locazione l’immobile avrà anche da sostenere tutte le spese relative all’affitto. Quindi in Dichiarazione dei redditi dovrà comunicare allo Stato il reddito che deriva da quell’immobile, secondo quanto dichiarato dal contratto che registrerà presso l’Agenzia delle entrate. Anche in questo caso la spesa da sostenere varia a seconda del regime fiscale scelto per la stessa locazione.

Se di scegliere il regime della cedolare secca le tasse saranno pari al 21% del valore annuo della locazione. Mentre se si decide di optare per la cedolare secca e si decide di locare l’immobile adottando i parametri dei contratti a canone concordato, le tasse saranno pari al 10% del valore annuo.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri