L’obbligo di fare la doccia dopo le lezioni di educazione fisica: una misura igienica necessaria o un pericolo per l’integrità degli alunni? In Svizzera si scatena il dibattito

WhatsApp
Telegram

In alcune scuole svizzere, è obbligatorio per gli studenti fare la doccia dopo le lezioni di educazione fisica, una misura che sta generando un dibattito intenso in Svizzera.

La questione è stata sollevata da un episodio che ha coinvolto due studentesse del cantone di Berna che si sono rifiutate di fare la doccia perché si sentivano a disagio a mostrarsi nude davanti alle loro compagne di classe, si legge su Argovia Today. L’insegnante ha permesso alle due studentesse di fare la doccia vestite, ma il preside non ha approvato e ha ripreso il professore perché si tratta di una regola che va rispettata.

Come segnala Ticino Online, gli esperti hanno espresso diverse opinioni sulla questione. Agota Lavoyer, un’esperta di violenza sessualizzata e consulente delle vittime, si è opposta all’obbligo, affermando che proteggere l’integrità sessuale e fisica dei bambini è fondamentale. La maggioranza delle critiche riguarda istituti con docce comuni, dove molte persone hanno riferito di esperienze negative e di traumi causati dalla crudeltà dei compagni o dal comportamento inappropriato degli insegnanti. Anche la comunità LGBTQ si è espressa sul tema, raccontando il disagio di doversi mettere a nudo in un corpo in cambiamento.

D’altro canto, Peter Hofmann, esperto in diritto scolastico per le scuole svizzere, ha sostenuto che le scuole possono chiedere agli studenti di fare la doccia dopo l’educazione fisica per motivi di igiene personale e salute. Tuttavia, se uno studente si sente a disagio, ad esempio perché altri sono più sviluppati fisicamente, gli insegnanti dovrebbero essere in grado di trovare soluzioni individuali.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Segui un metodo vincente. Non perderti la diretta di oggi su: “Intelligenza emotiva, creatività e pensiero divergente”