Lo stipendio potrebbe aumentare con lo sblocco dello scatto 2013. Lettera

WhatsApp
Telegram

Nino Dinolfo – Volevo chiedere ai vari sindacati che oggi si ostinano a non firmare un contratto scuola, perche sostengono che gli aumenti sono miseri, ma come tutti sappiamo la legge di bilancio oramai quelli ha messo per questo contratto, pertanto noi comuni mortali non riusciamo a capire cosa vorrebbero se nei fatti non c’è.

Per me sarebbe il caso firmare e gettare le basi per il prossimo, magari pensandoci prima dei vari bilanci a chiedere eventualmente le relative risorse e caso mai fare scioperi o quant’altro, prima che le somme siano iscritte in bilancio.

La seguente domanda, che ho già posto a varie sigle sindacali che a tutt’oggi aspetto risposta, come mai nessuno ha chiesto lo sblocco dello scatto del 2013, che risulta bloccato da circa 5 anni?

Lo stesso avrebbe garantito a tutti i lavoratori della scuola, nessuno escluso, un aumento cospicuo sia ai fini stipendiali che ai fini pensionistici ecc.. Cosa che non dovrebbe essere fatta oggi chiaramente ma da qualche anno a questa parte; nessuno ne parla sembra oramai una cosa accettata e ben digerita, da parte dei sindacati chiaramente perche da parte di noi lavoratori gli porteremo sicuramente il conto per le prossime elezioni RSU e chiaro.

Ci sentiamo in balia di qualcuno che pretende l’impossibile e non ha chiesto il legittimo per tempo, non ha chiesto risorse relative e neanche ne parla come se ci fosse già un accordo in tal senso, ma noi lavoratori continuiamo a non capire, siamo solo certi che il blocco dello scatto 2013 ci penalizza in tanti modi ma i sindacati non ne sono a conoscenza. Sono molto amareggiato e deluso da questo atteggiamento irresponsabile.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato